PTFE modificato - Ottimizzazione attraverso la modifica

Il PTFE modificato si distingue dal PTFE convenzionale per l'incorporazione di modificatori perfluorurati (ad esempio, perfluoropropil viniletere) nella catena del polimero.
Per migliorare il comportamento di fusione e quindi le proprietà del prodotto del PTFE, il PTFE modificato ha catene molecolari significativamente più corte.
Catene polimeriche più corte tendono fortemente verso la cristallizzazione quando sono raffreddate dalla fusione e quindi avrebbero un impatto negativo sulle proprietà meccaniche senza l'uso di modificatori. I modificatori sopprimono la cristallizzazione a tal punto che le proprietà positive del comportamento di fusione migliorato possono essere combinate con le buone proprietà meccaniche del PTFE standard.

Mentre i vantaggi tipici del PTFE sono mantenuti, il PTFE modificato mostra anche le seguenti proprietà positive:.

  • Riduzione del flusso di freddo di un fattore tre a causa dell'aumento del numero of Cristalliti (più piccoli) nel PTFE
  • Aumento della trasparenza
  • Diminuzione della porosità e delle superfici più lisce
  • Permeazione gassosa ridotta
  • Formazione ridotta dei pori quando sono allungati (indice di vuoto allungato)
  • Saldabilità